Pizza scrocchiarella

A Roma tuttavia, oltre alla pizza in teglia, vi è anche un’altra importante tradizione non esplicitamente codificata: la pizza scrocchiarella. Non esiste una vera e propria ricetta univoca, in quanto vine spesso proposta come versione sottile e croccante della pizza napoletana. Contrariamente a quanto si pensi, però, la scrocchiarella non nasce per essere farcita ma per essere proposta come pizza bianca, condita con solo olio extravergine di oliva, rosmarino e sale grosso. Si presenta infatti come l’accompagnamento ideale per i salumi.

 

 

 

 


Ingredienti 

 

Per una pagnotta di circa 350 g si prepara con:

■  farina tipo “00” 200 g

■  acqua 150 ml

■  sale 5 g

■  lievito di birra fresco 5 g (o 20 g di lievito madre)

■  olio evo 8 ml

 


Come si prepara

 

Il lievito va sciolto nell’acqua, si aggiunge poi la farina e s’inizia a impastare. Dopo circa 10 minuti va aggiunto il sale e dopo altri 5 minuti l’olio, continuando a impastare per ancora 5 minuti fino a raggiungere un totale di 20 minuti di lavorazione.

Lasciatelo maturare, si stenderà la palla d’impasto con le mani o con l’ausilio di un mattarello, a seconda del livello di croccantezza desiderato. La cottura avviene in forno a 200° C.

Pubblicato da Francesco Marotta

Diplomato nei Servizi per l' Enogastronomia e Ospitalità Alberghiera, Pizzaiolo per passione, amante della bella cucina e dei piatti semplici. Desidero condividere proponendo a chi sta dall'altra parte dei fornelli, raccolte di portate della nostra cucina Italiana in modo umile, ma lasciando il segno.

Commenta

Copyright © 2015-2021 CUCINATUTTIGUSTI.COM