Fagioli cannellini: benefici, proprietà e ricette

Fagioli cannellini: benefici, proprietà e ricette

 

fagioli cannellini, fagioli, legumi

I fagioli cannellini ( Phaseolus vulgaris L), chiamati anche fagioli bianchi, appartengono alla famiglia delle Leguminose. Nascono in Toscana ma oggi vengono coltivati in tutta Italia. Sono legumi piccoli, dalla forma allungata, di colore bianco perlato ed il loro sapore è molto delicato e sono un alimento molto leggero. Per questo motivo si prestano alla preparazione di moltissime ricette, anche “dietetiche”.

Le sue Proprietà

I fagioli cannellini forniscono apporto di vitamina A, vitamine del gruppo B e vitamina C e acido folico. Sali minerali tra cui fosforo, calcio, zinco e ferro. Sono ricchi di fibre tra cui l’inulina e la pectina. Sono un’ottima fonte di proteine e contengono pochi grassi.

Hanno proprietà diuretiche e depurative e antiossidanti. Sono energizzanti, remineralizzanti, mantengono basso l’indice glicemico e sono poco calorici. Favoriscono il senso di sazietà. Ecco perché sono indicati durante un regime alimentare seguito per perdere peso. È bene consumarli abbinati ai cereali per ottenere un pasto completo a livello nutritivo.

Le sue Ricette

I fagioli cannellini sono legumi molto versatili. Li potete trovare freschi, essiccati o già cotti. Freschi vanno sgranati prima di procedere con la cottura. Se li acquistate essiccati vanno sciacquati e lasciati in ammollo 8 ore in acqua fredda. Sciacquateli almeno un paio di volte durante le 8 ore. E poi procedete con la cottura. Se li acquistate già cotti eliminate l’acqua di conservazione e sciacquateli prima di consumarli.

Possono essere consumati da soli con un filo di olio, un pizzico di sale e di pepe prima del pasto come aperitivo. Abbinati ai primi piatti come pasta o riso integrale per un piatto completo oppure uniti in piccola quantità ai contorni di verdura, ai secondi piatti o alle insalatone.

La nostra ricetta preferita: Riso basmati con cannellini

Ingredienti per 2 persone

160 gr di riso basmati integrale

3 cucchiai di cannellini cotti

curcuma

2 foglioline di salvia

Preparazione

Fate cuocere il riso basmati pilaf oppure fatelo bollire in modo che si assorba l’acqua. Se buttate l’acqua di cottura del riso, potete buttare anche il riso dice il Dott. Berrino!

A fine cottura aggiungete i cannellini, un pizzico di curcuma e le foglie di salvia tagliate a pezzettini. Mescolate bene tutti gli ingredienti e gustate! È un piatto sanissimo e davvero completo.

Commenta

Copyright © 2015-2021 CUCINATUTTIGUSTI.COM